accedi   |   crea nuovo account

La Befana

La Befana ha le scarpe rosse
aveva sbagliato fiaba e sogno
ma sapeva che il linguaggio è tutto.

È come un timone che ubbidisce alla sua mano.

Già.
Mani amorevoli che accarezzano il figlio
e usano il carbone
come un merletto di tenebre
per dire che è fatta di nuvole la melanconia
e di esperienze disadorne

La parola udita
da bimbi era lì
nella direzione da prendere
per non perdersi
e tornare indietro

nella pienezza abbagliante
di un abbraccio trovato
in fondo alla calza
usata per far correre i pensieri.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Chira il 06/01/2015 11:16
    Sono gli abbracci e le mani di una mamma a far correre i pensieri... ma ai bimbi piacciono di più le favole e la loro magia...
  • Vincenzo Capitanucci il 06/01/2015 10:37
    molto bella Roberto... la parola udita dei bimbi era lì ... come un presente... posto in fondo alla calza..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0