username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'ignoto del calamaio

L'ignoto del calamaio
s'avvicina

Nero inchiostro
Spavaldo mostro

Il terrore
la mia forza
Curiosità non
smorza

Arpe e violini
segno di
discontinuità

Il tuffo nella
densità senza
respiro
Tra la folla
di angeli vegetali.

 

4
4 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • frivolous b. il 07/01/2015 08:41
    gli "angeli vegetali" sono fantastici! Ma come tutta la poesia ricca di una tensione unica!
  • Luca il 06/01/2015 13:39
    Si sanno le scritte che si cancellano, ma non si sa mai quali saranno le prossime...
  • silvia leuzzi il 06/01/2015 12:07
    Con rime quasi scherzose dipingi un futuro e un presente che ci agita la mente. ciao Vincent sempre un piacere leggerti

4 commenti:

  • Nicola Lo Conte il 06/01/2015 19:45
    L'ignoto del calamaio... da cui tutto può nascere e prendere forma...
  • Chira il 06/01/2015 12:40
    Forse immergersi nella natura schiarisce il buio intorno...
  • Vincenzo Capitanucci il 06/01/2015 10:33
    il calamaio è un tuffo nella densità ignoto..
  • roberto caterina il 06/01/2015 10:11
    Mi piace l'ignoto del calamaio...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0