PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Virtuale Presenza

Che la tua presenza
sia benevola assenza
e che la parola resti muta
fiacca, morta, incompiuta
incapace d'affascinare
annegando nel tuo mare!
Pertanto invoco il rumore
per sfuggire a passione certa
m'abbracci un freddo tepore
mi guidi l'indifferenza esperta.
Evito così lo sguardo, il contatto
che ti riveli il mio cuor liquefatto
m'accontento di vederti in una foto
celandoti l'insicurezza e il mio voto.

 

1
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 07/01/2015 11:40
    L'abilità che ti distingue come poeta raffinato. Sarà indecisione o disgusto? Meglio essere diplomatico per un vero signore.
    Auguri sinceri.
  • Nicola Lo Conte il 06/01/2015 21:15
    Mi sembra di leggere tra le righe la paura di rischiare di ferirsi, in un incontro reale, preferendo il virtuale.
  • Luca il 06/01/2015 13:52
    Qui ho l'impressione che stai descrivendo le chat, se così fosse è una poesia che descrive a fondo la moda del nuovo secolo Comunque bella poesia

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 07/01/2015 17:17
    amore virtuale preferito al reale, molto bella
  • Chira il 06/01/2015 11:19
    Un amore che vuole restare solo platonico... ad ognuno le proprie motivazioni, ma sempre amore è ed allora che viva anche così. Versi melodiosi!
    Chiara

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0