PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Cambio e ricambio

Lo sole scenne scenne e po' scompare,
mentre arzilla la luna pian pianin appare,
entrano a fargli festa mille stelle rare,
che le coppie entro le fratte fanno amare;

un silenzio malizioso entra in scena da bon re,
e raggiunge l'apice senza fretta al fin l'amore,
da soddisfare anco lo più duro core,
e ripetere vorrebbe fino a che more.

Ma la notte cede de novo lo pegno a lo giorno re,
da le fratte gli amanti si sfrattano,
e la vita prenne monotona lo su' tran tran;

ma qualcosa rimane, lo dolce sapore
di un amore non più lontano,
e la voglia matta di farlo ancora han.

 

1
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 09/01/2015 09:22
    UN'ALTERNANZA DIVINA IN UN MIRABILE POETAR... ECCELSO DON...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0