accedi   |   crea nuovo account

Minuetto impertinente

Gustosi gherigli,
giacigli d'amore,
navigli di progetti,
d'ansie grovigli
tra bisbigli e sbadigli
consigli e perigli
eccoli i figli.
Con te solo gigli
e non sai cosa offrigli;
un dì con le mogli
mostran gli artigli
e non ti meravigli
che non ti somigli
e ti scompigli
nel vederli conigli.

 

3
5 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 13/01/2015 14:04
    Stupendamente musicale e quindi piacevole alle orecchie anche più dure.
  • Anonimo il 10/01/2015 13:14
    Fiori d'arancio coronano l'evento che, col tempo, vede sfiorire l'iniziale bellezza, suggellata nel matrimonio, per mezzo dell'impietoso trascorrere degli anni che regala sorprese felici ed anche impegnative ai novelli sposi. Così l'autore descrive i progetti di un nuovo vivere che si dipana nella realtà matrimoniale che non sempre assomiglia proprio a ciò che ci si aspettava. Si suol dire che ogni matrimonio è proprio un terno al lotto.
  • Ezio Grieco il 09/01/2015 11:52
    .. quanta verità in questo post, bello e scorrevole.
    Ciao Ugo, buon anno.
    cl

5 commenti:

  • augusto villa il 15/01/2015 19:20
    Evvai... Ugo!!!... Bella e musicale, bravooo!
  • Rocco Michele LETTINI il 09/01/2015 20:26
    E IL MIO PLAUSO SI' SCROSCIANTE PIGLI... FELICE SERATA UGO...
  • Fabio Mancini il 09/01/2015 18:41
    Però . . . mica male! Bravissimo, Ugo. Stavolta (nonostante ti conosca) mi hai sorpreso! Ciao, Fabio
  • salvo ragonesi il 09/01/2015 17:53
    Per amor di pace si fa anche questo. bella. qualcuno che le spiattola in faccia. bravo. ciao. salvo
  • Chira il 09/01/2015 11:01
    Freud ha messo lo zampino nella parola mogli... Immenso Ugo, anche nel lapsus... Impertinente sì... ma una goduria! Con stima.
    Chiara

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0