PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Piccola farfalla senz'ali

I buchi nelle calze a rete sono tanti
quanto i fori nell'anima
non riesci a contarli.
Il rossetto perlato ti copre di rosso
le labbra violate.
Nel verde dei tuoi grandi occhi
celi un dolore
annegato di lacrime.
Sembri come posata
sui tacchi...

una farfalla senz'ali.

È gelida la notte.
Le mani quasi
a sfiorare le lame di fuoco
fumanti
che s'alzano nel vecchio
bidone.
Stringendoti a pugno per combattere
il freddo,
aspetti respirando quel fetore di gomma bruciata che sale e ti assale la gola.

Il finestrino della grande autovettura s'abbassa
le solite frasi apri lo sportello sali
e vai.
Andrà via un'altra notte tra il tanfo del fuoco
ed il lezzo di carni ansimanti e sudate.
Passerà ancora il buio ma non quello nel tuo
piccolo cuore straziato.
Ed ancora un altro pertugio si è aperto
dentro l'anima
mentre sfili esausta e sfinita
le tue calze a rete.

 

1
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 12/01/2015 09:09
    Un poesia... che lascia nell'incanto... frutto del tuo carisma...
  • Verbena il 12/01/2015 08:27
    Stupenda poesia Andrea, ricchissima di delicata osservazione che nasce da un'anima molo sensibile che sa guardare nel profondo dell'anima che vola come farfalla e che, sfinita sfila le calze. I miei complimenti.
  • Vincenzo Capitanucci il 12/01/2015 07:50
    ... Sembri come posata
    sui tacchi...

    una farfalla senz'ali... e piangi... mentre sfili le tue calze a rete...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0