PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tuo dea mia

Tremo davanti al tuo potere,
Unica paura dentro l'anima mia.
Ortica di prime dorate sei,
Dolci petali di lame avvelenate.
Espirando il mio essere catturato,
Arpionato dall'amore tuo.
Miscela di dolore e di gioia.
Innalzi la tua legge su di me,
Annientandomi o mia dea.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0