username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Le facce del buio

è un molle scudo per un cuore malato

... un innamorato lo aspetta
a guarnire il suo atto

è la pace quando il giorno è troppo caldo ed accecante

la paura dei bambini
sempre in cerca di aquiloni

... l'inerzia di una donna che non fa più l'amore
e con amare delizie colma un antro di dolore

l'assenza di luce che illumina la mente

un'opportunità per un guerriero disertore

un rosa pensiero con occhi di luna
quando il cielo è silente

... il silenzio della fine

... la voce del niente

 

2
5 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • cristiano comelli il 14/01/2015 20:45
    Mi ha colpito in modo particolare il verso sull'inerzia di una donna che non fa più l'amore. In realtà la donna ha la capacità di fare l'amore con il suo sguardo e la sua tenerezza, oltrechè nel senso tradizionale del termine, e anzi la sua tenerezza è il vero fare l'amore perchè lo rende indimenticabile e sottraibile al novero dell'episodico. Cordialità.
  • Rocco Michele LETTINI il 14/01/2015 17:29
    Sempre espressivo che prende l'attento lettore... È il tuo pregio saper entrare nel tema stupendamente...

5 commenti:

  • Sabrina C. P. il 22/01/2015 21:22
    Ciao!! Chiara. Un bacio
  • Chira il 22/01/2015 20:01
    ... eppure non è tutto buio... è stemperato dai contrasti di luce che tu ricami a filigrana... Un pugno nello stomaco "l'antro di dolore". Bella bella, Sabrina!
    Chiara
  • Sabrina C. P. il 14/01/2015 21:53
    Grazie per i graditi interventi. A presto
  • Sabrina C. P. il 14/01/2015 13:32
    Grazie, Bruno. Buona giornata.
  • Bruno Gasparri il 14/01/2015 12:13
    Le molteplici facce della vita... ottima visione brava.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0