PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il ritorno

Affastellati sui ruderi della mia coscienza
vagano come uccelli migratori senza meta
ricordi cristallizzati dal passar del tempo ostile.

Mi manca, mi manca il sole sul viso
nelle lunghe e calde giornate delle estati,
mi mancano le magliette intrise di sudore
rincorrendo una sfera magica in un prato,
mi mancano le corse a perdifiato senza fine
su spiagge solitarie tra lo stridore dei gabbiani
e gli sguardi furtivi di ragazze sboccianti
come fiori variopinti, odorosi e delicati.

Com'è amaro lasciar per strada baci mai donati,
com'è duro camminare ad occhi chiusi
per cercar di ritrovare vecchie strade di campagna,
quanti sorrisi e lacrime affidati al vento freddo degli inverni
si son ghiacciati senza il calore di un abbraccio!

Ho rivisto la luce rossa e palpitante della brace nel camino,
ho ascoltato il canto infreddolito della cinciallegra,
ho visto le fronde degli ulivi agitarsi al vento
e la pioggia fitta battere ai vetri appannati dal respiro.

Sciogliamo pure le nostre ali di cartone,
voliamo come uccelli avidi e impazziti
verso lidi, terre e porti sconosciuti,
facciamoci travolgere dalla smania di possesso
e dalla vanagloria ottusa di chi cerca la luminosa Aldebaran.

Un giorno torneremo, un giorno tireremo di nuovo
calci ad un pallone, un giorno lasceremo un sorriso
senza altro scopo che mostrare gioia e amore
a chi ci tenderà la mano per accompagnarci nel cammino,
e quel giorno sarà come il primo lungo giorno
in cui abbiamo imparato a stare ritti in piedi
o a scrivere la prima vocale della nostra vita.

 

1
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 14/01/2015 19:32
    QUANTO AMORE PER LA VITA... IN QUESTO VERSEGGIO INTRISO DI NOSTALGICO PASSATO... INSICURO PRESENTE E... SPERANZOSO FUTURO... FANTASTICO COME SEMPRE VINCENZO...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0