username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Che ne sai

Che ne sai di una vita
tra catene inventate
che ti serrano i polsi ed il cuore.

Come nodi scorsoi
le giornate
che ti stringono gola e pensieri

mentre aspetti

il domani come un giorno migliore

ma ne hai visti a migliaia, oramai,

morire come iene ridendo.

Che ne sai di un dolore
che ti passa vicino ogni istante

come solo per farti paura

che alle volte ti sembra andar via
ma ritorna al tuo primo respiro

più vicino, ridondante.


Dio che male!

Che ne sai di un'attesa

che ha stuprato le lancette del tempo,
come a dirti i n un tono beffardo,

ora è tardi

ed è buio

anche il giorno si tinge di notte

e

non hai scampo.

 

3
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 20/01/2015 07:51
    ora è tardi
    ed è buio
    e
    non hai scampo. ... bellissima Andrea.. alla fine si conosce bene solo quello che abbiamo vissuto sulla nostra pelle.. ..
  • Rocco Michele LETTINI il 20/01/2015 07:44
    Che ne sai... della sofferenza... Versi che inducono a riflettere... FELICE GIORNATA

2 commenti:

  • Verbena il 19/01/2015 23:18
    Complimenti Andrea, molto bella!
  • Fabio Mancini il 19/01/2015 20:30
    Con molta sorpresa leggo che l'autore di questa poesia è un uomo, per la sensibilità espressa e la delicatezza del linguaggio mi ero fatto l'idea che tu fossi una donna. Complimenti! Ha molto da dire. Ciao, Fabio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0