PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Universi interiori

Nel Suo cuore non esistono distanze
ma spazi d'incanti
i corpi scivolano gli uni negli altri arricchendosi d'amore

se non vi è vero giorno non vi è neanche notte
ogni cosa emana la dolce accarezzante luce di una lampada a olio

ho visto un piccolo fiore mentre nell'aria si respirava un denso profumato burro di Karitè illuminare le case di una intera città

nei prati circostanti come primule di vento si potevano raccogliere le stelle

non si sentono rumori
solo suoni di vellutati frusci di foglie un cader di sete mormorii di ruscelli e canti d'onde

non si ode su quel sfogliar pagine di muschi tranquilli nemmeno il ticchettio della pioggia

e del tempo

mentre la luna cammina a piedi nudi sulle immensità del mare donando a mute scogliere il nido di un gabbiano dal volto divino

non si ha più riscontro

 

1
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • andrea il 20/01/2015 08:14
    non so descrivere un'opera del genere,è bella e le ultime frasi : quella luna che cammina sull'immensità del mare basterebbero a fare poesia, saluti
  • Rocco Michele LETTINI il 20/01/2015 07:57
    Un poetar che si fa incanto... lo spazio trovato nel cuore... per tesoreggiare l'amore... IMMENSO VINCE'... FELICE GIORNATA

1 commenti:

  • Ada Piras il 20/01/2015 11:08
    Ecco d'ora in poi vedrò la luna passeggiare e se non sarò mare
























    Ecco d'ora in poi vedrò la luna passeggiare e se non sarò sul mare andrà bene anche qui sul lago.. Bellissima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0