username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

E nessuno... Sa nulla

so udire un cuore da lontano
me lo hanno insegnato i flutti nelle notti più tremende
quando l'acqua sbatteva sulla roccia per ovattare di brivido una paura agghiacciante
morivo nel mare che mi ha condotto alla porta di un salvifico canto
al molo del porto
a volte non c'è un dolore 'si grande da ritornare

cosa farà adesso, il mare?
vorrei che scivolasse sugli incubi di un cucciolo
sulle lacrime di un vecchio trasparente
ma ancora in amore
che desse un brivido a qualche incanto stonato
so udire un cuore da lontano
scandisce la notte
quando il freddo fende i muri di cinta senza fiato
e nessuno sa nulla ad un soffio dal cielo

 

0
4 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Tore Martino il 25/01/2015 17:45
    Una poesia ben congeniata, il senso della paura che stringe e soffoca, ma è talmente soave nella sua descrizione che sembra danzare sul mare in punta di piedi e lambisce un brivido che scandisce un canto incanto stonato, quel cuore che sente nelle notti più tremendi e nel silenzio nessuno sa nulla, solo quel cuore che nel freddo ne sente un dolore nascosto e lontano. Bei versi.
  • frivolous b. il 22/01/2015 14:33
    queste parole hanno un suono speciale, antico e attuale allo stesso tempo, le immagini nitide ma che allo stesso tempo sanno di sogni... magica poesia!
  • andrea il 21/01/2015 10:35
    una poesia che trascina dall'inizio alla fine, bellissimo quel nessuno sa nulla ad un soffio dal cielo...
  • Rocco Michele LETTINI il 21/01/2015 08:31
    Sei ritornata la poetessa che tutti apprezzavamo... Magnifica nel trasmetterci il vero_sentito...
  • Vincenzo Capitanucci il 21/01/2015 07:45
    Bellissima Sabrina... vorrei che il mare scivolasse sugli incubi di un cucciolo e sul corpo di un vecchio che sa ancora amare..

4 commenti:

  • Sabrina C. P. il 25/01/2015 21:04
    E grazie a tutti
  • Sabrina C. P. il 25/01/2015 21:03
    Grazie, Tore
  • Anonimo il 22/01/2015 16:01
    Credo che questa libertà ( perché collego spontaneamente questa poesia all'ultimo aforisma) sia uno stato di grandezza di spirito, di grande apertura. Un po' un espandersi della coscienza che prova ad abbracciare il mondo. Un sentirsi parte di un Tutto.
    Potrei benissimo essere fuori strada ma, comunque sia.. Le immagini sono bellissime, e non lo dico per rendere indietro un complimento. Mi è piaciuta molto.
  • Sabrina C. P. il 21/01/2015 16:21
    Grazie per le gradite recensioni...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0