username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Volti senza sole

Spezzerete un giorno benedetto
le catene di sangue e di dolore
che vi legano ai cancelli
dell'ignoranza e del disprezzo?

Nate libere da madri schiave
soffocate con veli scuri
istintivi fremiti di libertà
e accenni spenti di sorrisi.

Eppure si vedon gli occhi,
pupille accese di livori
e chiuse alle passioni
in volti dove non c'è sole.

Figlie di un dio minore,
cieco per non veder le lacrime
e sordo per non udir singhiozzi,
perdete per strada bellezza e ingenuità.

Ma se davvero esiste un Dio
che accoglie i poveri e gli oppressi
serberà per voi un posto
accanto al sole e a tutte le altre stelle,
un posto senza veli e senza oscurità
dove potrete giocare a nascondino con la luna.

 

2
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 21/01/2015 15:27
    Un acuto poetico di diligente fattura. Espressivo verseggio...

2 commenti:

  • andrea il 21/01/2015 19:37
    una grande poesia infarcita di tanta troppa verità, saluti
  • Sabrina C. P. il 21/01/2015 17:51
    Bellissima!!! Un cordiale saluto...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0