username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

E cammino...

E cammino, cammino
e non trovo pietà
per un cuore che ha tanto
bisogno d'amore.

Vedo intorno la gente
passare felice
e sorridere senza un perchè.

Ed io vado ramingo
e mi chiedo: perchè,
questa vita mi ha dato
solo pianto e dolore?

Com'è triste il mio giorno,
com'è vuoto il mio mondo...

Perchè tu sei lontana da me?

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

15 commenti:

  • Anna Ferrara il 19/12/2008 17:10
    Non più lontana di un centimetro. Anna
  • 8y il 07/05/2008 14:27
    bella...
  • Ada FIRINO il 27/04/2008 01:10
    Parole accorate, che esprimono un'infinita tristezza e nostalgia. Per un cuore che ama la solitudine è senza confini. Bella e sentita poesia.
  • Anonimo il 21/10/2007 16:21
    Bellissima nella sua infinita tristezza, perchè l'essere umano esiste per amare e per essere amato.
    Senza l'amore ci si sente perduti, soli, smarriti in un mondo che più non ci appartiene, ma Luciano vedrai che l'amore è sempre lì pronto a farsi cogliere, lo trovi ovunque.
    Non smettere mai di inseguirlo.
    Un abbraccio.
    Angelica
  • Gabriella Salvatore il 21/10/2007 16:03
    molto triste, c'è dolore e sconforto per un cuore bisognoso d'amore e il rimpianto di lei che ti ha lasciato, molto bella
  • Paola Reda il 20/10/2007 23:43
    Quanta verità c'è nei tuoi versi. Descrivono i pensieri che si ripetono nel cuore di chi ormai è solo. Vera e dolcemente tiste. Molto, molto bella.
  • Cinzia Gargiulo il 11/10/2007 23:22
    Dimenticavo, se ti va leggi la mia poesia "il vento della vita".
    A presto.
  • Cinzia Gargiulo il 11/10/2007 23:12
    Triste perchè tale è la fine di un amore, bella nella sua semplicità di espressione...
    Bravo!
  • Dorian Gray il 08/10/2007 15:54
    La terza strofa... Purtroppo è così per molti. Bella poesia comunque... Un saluto.
  • Ugo Mastrogiovanni il 05/10/2007 14:23
    Ritmo e sentimento e lontananza a sostegno di una lontananza che tormenta il bravo poeta e lo sprona a scrivere
  • laura cuppone il 03/10/2007 12:21
    certe volte... si è tristi e ci manca la cosa più importante... e tutto ciò che ci circonda sembra così.. lontano... come fosse irreale..
    è una brutta sensazione..
    ben descritta!!!
    non temere, Luciano, l'amore è sempre in agguato...
    ciao L
  • Michelangelo Cervellera il 02/10/2007 13:30
    Triste camminare soli, senza la persona che si ama, l'angoscia ti attanaglia e non trovi il modo per scacciarla. Bella nella sua tristezza Luciano. Michelangelo
  • roberto mestrone il 02/10/2007 10:49
    Pensieri di infinita tristezza.
    E il cuore che versa lacrime tra sorrisi distaccati si sente ancor più attanagliato dall'angoscia.
    Bravissimo Luciano!
    Ro

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0