PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Mi guardo con i tuoi occhi

Guardarmi ora con gli occhi tuoi sinceri,
scoprire d'esser ciò che non pensavo,
tutto quello che sono e che ignoravo,
nascosto nel profondo fino a ieri
che emerge dal tuo amore.

Quel muro cupo eretto dal rancore,
si è sgretolato grazie a te che m'ami,
hai cancellato i miei timori grami,
tesoro di mia vita il tuo calore
mi scorre nelle vene.

Sei l'energia vitale che diviene
il tempo colorato dei miei giorni;
di sentimento dolce tu mi adorni
ed io mi muovo fiera tra le pene
bevendo latte e miele.

In te mi specchio e quell'amaro fiele
scompare nella luce sfolgorante
nei raggi del tuo sguardo penetrante,
che mi disegna nuova, in ciò che vale
di più nell'esistenza.

Traspare una leggera sofferenza
tra le righe del morbido tuo dire,
io t'ascolto e ti lascio intervenire
nei meati angusti e bui d'autocoscienza
sommersa dai pensieri.

 

2
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 26/01/2015 18:21
    Prendere degli occhi in prestito per guardarsi ha sempre i suoi rischi: disegna un'immagine nuova che può piacerci o lasciarci sgomenti. Ottima
  • Rocco Michele LETTINI il 26/01/2015 08:54
    UN VERSEGGIO INSUPERABILE... È L'AMORE A RICHIEDERLO... FELICE SETTIMANA VERE...
  • Vincenzo Capitanucci il 26/01/2015 06:58
    mi guardo con i tuoi occhi.. e mi vedo bella... molto bella Verbena.. latte e miele.. mi riporta alla Bibbia..

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0