PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La fierezza di Modena

Con estasi soffusa d'ebbrezza mattutina,
t'ergi dalle braccia ancestrali cullata,
della gloriosa Ghirlandina.
Due padri son tuo sentiero e faro,
uno nome ha Secchia,
l'altro battezzato fu Panaro.
Mutina di romana memoria,
luce di discreta ma robusta storia,
ancor serbi il ricordo sopraffino,
di quanto su Bologna trionfante fosti,
nella cruda contesa di Zappolino.
In te velocità scorre intonsa
qual seducente ruscello
dal rosso color disegnato
della tua fiera ancella Maranello,
ch'Enzo ebbe a farti in dono
al suolo suo serbando amor profondo,
e conoscere ti fece spumeggiante,
a ogni frammento di mondo.
Modena,
la tua voce è ricca libagione,
ch'intrisa è
di cotechino e di zampone,
e il nome tuo sembianza ha di musica immortale,
del soave Lucianone,
cui desti il Natale;
Modena,
culla di incessante impegno sociale,
poesia d'un mondo sensibile e fresco,
che ruggisce nella chitarra
e nelle ballate di Francesco.
E un'altra ancella tua nomata Zocca,
la freccia di Vasco in alto scocca,
del disagio metropolitan sublime poeta,
cantor di note or dolci or aggressive.
E obliar non posso neppur Pierangelo,
che con note di pura intensità,
a svergognar ebbe per sempre,
la maledizione della sua disabilità.
E il grembo tuo fu a partorir ancora,
l'estasi fanciulla delle figurine,
che tra le mani frusciano
di color che collezionisti sono,
a guisa di spensierate bambine.
Modena con il patriottismo tuo,
ogni germe di paura inghiotti,
dimostrarlo lo sapesti,
con le gesta del tuo Ciro Menotti.
Modena
mela prelibata e succosa

12

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 26/01/2015 20:21
    Modena,
    culla di incessante impegno sociale,
    poesia d'un mondo sensibile e fresco...

    UNA GRAZIOSA E INTERESSANTE CITTA'... DA VIVERE ED APPREZZARE COME IL TUO VERSEGGIO...

3 commenti:

  • cristiano comelli il 27/01/2015 14:52
    Bentornata miss Tognini, si sentiva la tua mancanza. So da un amico comune che frequenta questo sito che hai speso parole lusinghiere (credo troppo) per me e te ne ringrazio commosso. E per favore, resta sul sito. Ciao.
  • karen tognini il 27/01/2015 07:06
    Non sono mai stata a Modena... città che ha sicuramente un grande fascino...
    Cristiano... come sempre applausi... sei bravissimo...
  • andrea il 26/01/2015 20:00
    hai nominato bertoli e guccini, due mostri sacri, son cresciuto ascoltando i loro brani, molto bella la poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0