username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Mosaico

Schiaffeggiò le mie ore
dentro l'alba ed un tramonto

cercando ancora un alibi
al sole che si è spento

raccolgo tra le nuvole
frammenti di quel cielo

vorrei farne un mosaico
ma il grigio è li da solo

e aspetto allora arrivi
che venga ancora notte

avrò come lanterna
una fiaccola di luna

raccatterò le briciole
di lucciole di stelle

per rischiararmi il cuore
e riscaldare l'anima

e proverò a rivivere
la vita ogni momento

restando lì in attesa
con le vele spiegate

segnando la mia rotta
prima che arrivi il vento


respirerò ogni istante
nutrendomi del tempo

e punterò il mio sguardo
perduto nell'immenso

con un sorriso muto
a ricercarne il senso

 

2
1 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Greca Cadeddu il 27/01/2015 08:41
    Sublimi le tre strofe finali... coinvolgente ed emozionalmente figurativa... Complimenti!
  • Rocco Michele LETTINI il 27/01/2015 07:52
    Da la notte, il lieto del giorno nel solo sognare... Distici intensi... Encomiabile Andrea.
  • roberto caterina il 27/01/2015 07:18
    il poeta, la notte, la ricerca solo agli inizi di sorrisi muti...
  • Vincenzo Capitanucci il 27/01/2015 07:07
    Bellissima Andrea... il poeta va a cercare nella notte.. quello che il giorno non gli dà .. quel sole spento.. che scolora e spegne ogni sua emozione.. che invece rivivono con la luna.. e si riaccendono con i sogni e le stelle..

1 commenti:

  • karen tognini il 27/01/2015 07:18
    Davvero una poesia molto bella... curata nello stile...
    Bravo Andrea...

    respirerò ogni istante
    nutrendomi del tempo

    e punterò il mio sguardo
    perduto nell'immenso

    con un sorriso muto
    a ricercarne il senso

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0