accedi   |   crea nuovo account

La mia vita

Cerco di rattoppare la mia vita
di ricucirla bene più che posso
sembra voler sfuggire tra le dita
ed io a pregarla, no, non adesso

e mentre poso lo sguardo lontano
cercando di vedere nei miei occhi
mille pensieri scivolano piano
come per arrampicarsi sugli specchi

odio le mie parole, un martellare
di insulsi e vuoti, stupidi, pensieri
l'eterno andare è come il ritornare
come un domani che ho già visto ieri

sento nei miei pensieri il mio respiro
quanto dolore c'è nel suo ansimare
quando pare morire in un sospiro
lenta agonia che non mi fa sperare

sarà per tutti uguale ecco il pretesto
o chissà forse è sol consolazione
la morte per me e per tutto quanto il resto
senza possibilità di distinzione

ma quante volte si perisce dentro un giorno
quando i dolori ti spezzano in due il cuore
quando la vita ti appare come inferno
e pure ormai l'ultima speranza muore.

 

3
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 27/01/2015 13:22
    QUARTINE DI TORMENTI CHE IN TANTI NON RECEPISCONO... E SI OFFRONO QUASI COME ULTIMA PREGHIERA... RESTA SOLO IL CORAGGIO DEL VIVERE?

4 commenti:

  • Alessandro il 27/01/2015 19:10
    Densa di disperazione, tra un'inesorabile agonia e uno strappo doloroso.
  • Vincenzo Capitanucci il 27/01/2015 14:19
    bellissima Andrea.. quel cuore spezzato mi ha fatto pensare a questo... Te lo offro...

    ...


    Alejandro Jodorowsky
    Retweeted Búho Filósofo (@BuhoFilosofo):

    Le dije: Tengo el corazón partido en mil pedazos
    Me contestó: Entonces aprovecha y repartelo entre mil personas.

    Le dissi : Ho il cuore spezzato in mille pezzi
    Mi rispose : Allora approfittane e distribuiscilo a mille persone...
  • Verbena il 27/01/2015 12:43
    Dolore intenso in versi scorrevoli che inseguono le emozioni. Hai sciolto la tua angoscia nella musica della poesia. Pur strappato il cuore riesce ad alleviare ogni sofferenza. La poesia è una panacea, con essa possono scomparire ansiolitici, sedativi e analisi psicologiche. E tu questa arte la fai scaturire da tutti i tuoi pensieri, emozioni o arrabbiature. Gli strappi, i buchi nella vita non si rattoppano; si ricolmano con l'amore, il perdono, l'amicizia.
  • karen tognini il 27/01/2015 10:38
    Mai disperarsi... a tutto c'è rimedio... a volte basta un vero amico con cui sfogarsi...
    Forza Andrea...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0