PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Delicata più che mai

Coglieresti con dolcezza
Ignudi pezzi dell'animo
Narrar imprese e disonori
Zampillar miele dal labbro
Idilliaco il verso che scende
Accavallare idee e gambe
Macchie dolci i tuoi peccati
Aleggiano fragranze muschiate
Rivelano luci e ombre cobalto
Udresti il soffio delle farfalle
Languido è il sogno che sorge
Lancinante l'inganno al crepuscolo
Imbianca le vene l'amore senza cuore.

 

1
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Greca Cadeddu il 30/01/2015 20:49
    Più che delicata..."dedicata"... e bella, sensuale... poeticamente erotica... Complimenti!

4 commenti:

  • Ugo Mastrogiovanni il 01/02/2015 15:17
    Trionfo del buon gusto raffinato con versi di tutto riguardo.
  • Fabio Mancini il 31/01/2015 18:26
    Anna, Alessandro, Greca, grazie a voi! Un saluto, Fabio.
  • Alessandro il 30/01/2015 20:52
    Uso sapiente del linguaggio in affreschi raffinati che si susseguono.
  • anna marinelli il 30/01/2015 19:32
    frasi sincopate, peccati dolci... hai cambiato registro Fabio, ma ti leggo con lo stesso interesse di sempre.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0