accedi   |   crea nuovo account

Mascherine

Per via, lungo corteo di mascherine;
tappeto di coriandoli, colori
d'antiche dame: veli, pizzi, fiori,
cappelli a cono, azzurre le fatine.

Volti di porcellana, occhi invitanti,
tenebrosi ed ombrati dalle ciglia;
acconciature strambe di ciniglia,
boccoli colorati alti e filanti.

Con la marsina rossa il bel Gianduia
Si pavoneggia in mezzo alla gran folla,
sfidando le damine e come molla,
alza il cappello in aria ch'è già buia.

Motteggiando Brighella ed Arlecchino,
Gioppino, Pantalone e Pulcinella;
fra tutti chi vuol esser la più bella
é Colombina e strizza l'occhiolino.

C'è Zorro e Robin Hood; poi diavoletti
con corna e campanelli ridacchiando
beffardi eludon spade saltellando;
e vanno a stuzzicare altri folletti.

Ultimo e solo transita il robot.
Un manto blu, la bianca grande rouche;
schivo elude orsacchiotti di peluche,
nasconde triste lacrima, il bel Pierrot.

Si sfrena l'allegria del carnevale
tra misteriose maschere danzanti;
sale dorate, gondole vaganti;
nell'aria viola s'ode un madrigale.

 

2
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 03/02/2015 11:31
    Musicale, scorrevole e bellissima, non so altro da aggiungere.
  • Alessandro il 02/02/2015 22:54
    Sembra trasportare il lettore in altri tempi. Il carnevale di oggi è invece eterno, patetico e sfila ogni giorno nei palazzi del potere.
  • Vincenzo Capitanucci il 02/02/2015 11:33
    molto bella Verbena.. la Tua solita bravura in metrica e rima.. tra coriandoli colori fatine e fiori.. si sfrena l'allegria del carnevale -madrigale..

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0