username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ti sussurrerò

ti aspetterò quel giorno
quando arriverai
e lascerò la porta aperta

poi ti dirò:
aspetta! il tempo ancora
di una sigaretta
di un caffè ,

poi

andremo via.

No, non ti chiederò
perché
non ti domanderò
perché ora,
ma

ti porgerò la mano
e ti sussurrerò:

mangia un po' di più che sei tutt'ossa.

 

3
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • frivolous b. il 04/02/2015 08:38
    ahahah poesia di una leggera ironia e di una quotidianità disarmante... mi ha fatto, peraltro, venire in mente un classico rapporto nonna-nipote!
  • Vincenzo Capitanucci il 04/02/2015 07:48
    Vieni tu tra le mie braccia... .. o scendo io nella fossa.. Splendida Andrea..

3 commenti:

  • Alessandro il 04/02/2015 13:06
    Molto apprezzata, soprattutto la chiusa tra l'ironico e il tenero.
  • Sabrina C. P. il 04/02/2015 08:45
    ovattata di mistero ma al tempo stesso molto chiara. Bella!!
  • Chira il 04/02/2015 07:47
    ... se ci darà almeno il tempo di scorgerla... la Signora che a tutti ha dato appuntamento. Versi molto delicati considerando l'argomento...
    Chiara

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0