username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Giovinezza

Addio mia giovinezza ormai perduta
cerco nei miei ricordi e più non trovo
disperso nell'oblio di questa vita
un senso per capire quello che provo

è triste sai vederti andare via
so che non potrò vederti certo più
ne abbiamo fatte cazzate in compagnia
ricordi tutte le colpe sempre e solo tu

però era bello non c'era inibizione
facevamo tutto a caso o per istinto
e poi bastava poco un emozione
ricordi quante volte abbiamo pianto

ricordi quanti sogni si facevano
quanti progetti aperti nel domani
con gli anni piano invece si spegnevano
come una sigaretta tra le mani

gli anni non han pietà passano in fretta
mentre tu giovinezza te ne vai
rimani ancora un po' ti prego aspetta
sappi di te io non mi scorderò mai.

 

0
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Francesco Andrea Maiello il 07/02/2015 14:50
    ... quant'è bella giovinezza che si fugge tuttavia!
  • cristiano comelli il 04/02/2015 20:03
    Possiamo, anzi direi dobbiamo provare a chiedere a quella giovinezza che ci è appartenuta per anagrafe di non lasciarci la mano anche nei giorni a venire. La giovinezza è una categoria dello spirito, non della carta d'identità. Ciao.
  • Sabrina C. P. il 04/02/2015 17:42
    la giovinezza si compie quando si muore

2 commenti:

  • Alessandro il 05/02/2015 14:06
    Un sapore amaro, quasi leopardiano, di nostalgia disperata.
  • Andrea Calcagnile il 04/02/2015 17:36
    Una lirica davvero sensibile e colma di sentimenti, molto bravo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0