username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il pomeriggio silente

Il pomeriggio silente,
mi spinge verso un paesino
denso di infiniti frammenti.
Sono in un vagone,
ascolto il mormorio del vento,
che percuote sui finestrini,
ascolto altre voci che parlano,
ma il mio cuore ascolta
solo il sangue che mi scorre
con tanta destrezza,
per la passione e la tensione
che mi cinge dappertutto.
Ammiro il cielo pacato,
e un elisir mi avvolge,
il treno suona l'ultimo colpo,
sto per arrivare dal mio amore.

 

2
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Gianni Spadavecchia il 13/06/2016 08:56
    Un viaggio nel viaggio. Il rumore del vento che sussurra attraverso il vetro, paesaggio che scorre e cielo che accompagna.
    Ma un solo pensiero, un solo desiderio. Riabbracciare l'amore.
    Piaciuta.

4 commenti:

  • Andrea Calcagnile il 08/02/2015 09:21
    Grazie a te Vincent, sono molto contento.
  • Andrea Calcagnile il 08/02/2015 09:21
    Grazie mille Ellebi, gentile come sempre.
  • vincent corbo il 06/02/2015 07:11
    Equilibrata poesia, è un piacere leggerla.
  • Ellebi il 05/02/2015 21:49
    Bravissimo, hai descritto mirabilmente i momenti prima di un incontro romantico. Complimenti e saluti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0