accedi   |   crea nuovo account

Massa e carrara magia di un abbraccio

Ruggiscono dall'inviolabil conca
Di vette immarcescibili e lontane
Marmoree e incantate seduzioni
Che dimorano nell'alpi apuane.
Incisi di destino sfavillanti
In mai prostrato cammin si coccolano
Alla basaltica autorità il cuor si inchina
Della superba rocca Malaspina
E a guisa di immacolato canto
Si svela la vergine del pianto
L'onirico cammino è nuvola di fiato
Poi CH' osserva san Giovanni decollato
L'iride si fa scalpitante
Dinanzi a cavallo sirena e gigante
Carrara è il sole che ti acclama
Tra palazzo Diana e teatro politeama
Si adagia la tua pelle quieta
Ai piedi del castello di moneta
Massa estense Carrara granducato
La politica si scorse qui poesia
Che culla fu indomita del movimento di anarchia.
Lontani sono assai
Eppur tanto vicini
I tempi in cui ti cesello' provincia
Il decretar di Carlo farini

 

1
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 13/02/2015 15:21
    Massa Carrara.. un abbraccio marmoreo..
  • roberto caterina il 13/02/2015 04:28
    Massa e Carrara due città rivali eppure unite...
  • Rocco Michele LETTINI il 12/02/2015 15:11
    Belllissime per arte... Danno luistro a tanti scultori i loro blocchi marmorei...

2 commenti:

  • Alessandro il 13/02/2015 17:01
    Quasi una gita turistica, che però ha dell'epico. Complimenti
  • karen tognini il 12/02/2015 18:22
    Bravissimo Cristiano... Massa Carrara.. Ruggiscono dall'inviolabil conca
    Di vette immarcescibili e lontane
    Marmoree e incantate seduzioni
    Che dimorano nell'alpi apuane.
    Incisi di destino sfavillanti
    In mai prostrato cammin si coccolano...

    Il marmo di Carrara è famoso in tutto il mondo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0