username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Mazzamauriello

È 'nu guaglionciello piccirille
vestute comm'a nu frate
vive dint'e e case
ajuta a chi vò ajutà,
fa 'e dispiette a chi lo fa 'ncazza.

Chisto munaciello
chiamma 'a mamma
ll'aspetta tutt' 'e e jurnate
'ncoppa sto suppigno
non si scuorda a' mamma soja

Triste con ll'uocchie 'nfuse e chianto
Comme se po' scurdà di chella faccella rosce
Comme se po' scurdà di chell'uocchie chiare
Comme se po' scurdà la voce soja
mm'accarezzava a capa con 'sta mana bella

Di tempe n'è passate e n' so' putute ma' scurdà'
Dope tant'anne, ca nen ci si crede,
mo la vulesse di nove abbraccià';
i' so' sicure ca gne m'arivede
mi corre 'ncontre e na strette mi da.

Chista e'na storia sbenturata
papà mio nun ce sta cchiu.
L'u giovane garzone morì acciso' 'a capa fellata
pecche vuleva bene a na guagliona bella.
Aroppo nascette nu ninne con cierte difiette

Che scuorno per a giovane guagliona
'A famiglia soje vuleva lavar stò scuorno
Essa se chiurette dint'a nu cunviente
'E sore ci pijajono in simpatie
io 'e a mamma mia.

Mi vestettero comme a nu frate
cu' cappuccie pe' nasconnere 'li difiette
La forè già me chiamavane "lu munaciello"
Scangianome aggio 'ntiso 'o ninne jettatore
A gente 'nfama jastomao contro chella maternità

Era no juorno da fine e novembre riguordo, scuriava
Con mamma mia ascimmo, faceva friddo
camminanno a ttaglio e nu burrone se menaie abbascio
.. Mamma! ... Mamma! non 'a veco 'a dint' 'o scuro
a chiammo 'e issa non rispunne

'Ncoppa sto suppigno
ll'aspetto tutt' 'e e jurnate
Quanno 'e scuro propito
'a vago 'cerca 'a mamma mia
'accarezzo le guaglione

Pé 'n scurdà di chella faccella rosce
Pé 'n scurdà di chell'uocchie chiare
Pé'n scurdà la voce soja
Arrialo 'e cose belle a chiste guaglione
Pé 'n scuordà ... Mamma.

'Jetto 'nfamia 'a chilla disgraziata gente
'a jastomao contro quella maternità
M'addenocchio pe terra e a dienti stritti
ri viento riaolo e 'a capa suja fello.
Eternamente dint' 'a speranza p' 'e arivede... Mamma.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Sabrina C. P. il 14/02/2015 13:01
    emblematico, questo bambino che odia coloro i quali maledicono la gestazione della sua mamma... la mamma è la mamma... sempre

3 commenti:

  • Sabrina C. P. il 15/02/2015 00:02
    Se hai bisogno di crediti ti invito a recensire la mia ultima poesia. È un tributo a Roberto Vecchioni. Ho letto le sue canzoni e gliele ho rese con parole mie. Se ti fa piacere...
  • Breus il 14/02/2015 23:28
    Ancora oggi Mazzamauriello cerca ancora la mamma. Io invece cerco crediti per qualche altra pubblicazione. Si cerca sempre qualche cosa. Grazie per avere letto questa poesia.
    BREUS
  • Sabrina C. P. il 14/02/2015 13:12
    La mamma è sempre la mamma

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0