accedi   |   crea nuovo account

In cammino

Leggeri e indagatori sono i passi
di chi vorrebbe stringere dannosi
patti con tormenti intimi ed annosi;
disagi inamovibil come massi.

Tu mi parli ma è come non parlassi,
non hai voce per dirmi gli affannosi
sospiri che ti rendon luminosi
gli occhi spenti; è come non guardassi.

Può bastare la luce d'uno sguardo
che penetra le crepe più profonde
mentre ti leggo chiaro su stendardo

che si eleva d'incanto; non ritardo
a riconoscer ciò che non confonde
e che accompagna il cuore al suo traguardo.

Negli occhi dolci lacrime
discendono copiose sul tuo viso
nella mente il suo nome sempre inciso.

 

1
5 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • andrea il 17/02/2015 18:39
    é un sonetto a dir poco meraviglioso, ti dispiace se ti invidio?
  • Rocco Michele LETTINI il 17/02/2015 10:33
    Sonetto dall'orma eloquente... Sei unica nel caturarci col vero vetito di vero... Felice giornata.

5 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 18/02/2015 06:14
    Un cammino che ha una meta già scritta, un pensiero ormai indelebile. Un sentimento che si fa avanti tra ottime rime.
  • Verbena il 17/02/2015 19:20
    caro Andrea, sì che mi dispiace! Tu diventerai anche più bravo, è questione di esercizio. Io sono anni che ogni giorno scrivo sonetti, girotondi ecc. (il girotondo l'ho inventato io e ho capito che piace, come i miei sonetti. Io in Aprile compirò 77 anni, pensa quanti ne avrai tu per diventare bravissimo.
  • Alessandro il 17/02/2015 18:49
    Bel sonetto "allungato", la chiusa infatti dà un tocco di classe.
  • Verbena il 17/02/2015 11:28
    Sì è un sonetto Caudato Giacomo. Lo stesso schema, l'ultima stanza
    con il settenario che rima con l'ultimo verso delle terzine, si chiama Sonetto Elisabettiano. Grazie a voi per i bei complimenti.
  • Anonimo il 17/02/2015 07:55
    Sei maestra in questi sonetti... non ricordo che tipo è questo con tre terzine finali... forse caudato? brava, ciaociao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0