accedi   |   crea nuovo account

Giorno 29

Fragile
il suono
delle gocce

Continue
sussurrano
melodie
incantevoli
e suoni Primitivi

Il soffice
andazzo delle lacrime
sul tuo volto
sulla terra
l'origine di noi stessi
che intramontabili
mai crolliamo
innanzi
alle intemperie
Oh Francesca

Grave la tempesta
sulle sottili vite
e piove
nelle anime
nei nostri gesti
I colori confusi
renderanno
nuova vita
e piove
nelle anime
nei nostri
gesti
Immacolati
Oh Afrodite

Nelle sere di settembre
tuoni
riportano
ai miei occhi
le tue lievi mani

E piove
nelle anime
nei nostri
gesti Immacolati

 

2
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 24/02/2015 19:28
    Una confessione d'amore, impregnata di percezioni sensoriali e profonde riflessioni sentimentali sull'affetto provato per la persona amata. Lirica intimistica, romantica e suadente, in ogni delicato e dolce verso.
  • Alessandro il 23/02/2015 15:16
    Quasi la pagina di un diario di stampo stilnovistico, dove i versi, brevi e posati, gocciolano come la pioggia.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0