PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sono il Pò

Placido è lo fiume
e cheto mena
le sue acque chete,
i passanti ignoranti
lo scherniscono,
ma sol per poco,
na piena travolge
li argini disposti,
e l'acqua mena
e tutto travolge.

 

2
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Paolo Villani il 08/03/2015 17:49
    Apprezzo questa poesia che dà un po' di dignità al maggiore fiume d'Italia
  • Verbena il 25/02/2015 02:10
    Versi brevissimi per dire una realtà che spaventa e porta danni irrimediabili.
    Fui testimone all'alluvione del Polesine e l'impressione fu terribile. Osservano bene le tua parole: normalmente le acque sono placide ed anche scarse con grandi secche di sabbia sotto il sole rovente dell'Estate. Bella
  • Rocco Michele LETTINI il 24/02/2015 17:18
    Straordinarietà nel riprendere il suo corso... in esemplari versi...

1 commenti:

  • augusto villa il 25/02/2015 09:03
    Vero, ci sentiamo immuni da tutto... e quando meno ce l aspettiamo. .. la natura ci sbatte in faccia la nostra fragilità. .. Immagini semplici e reali... versi ben scritti!
    Bella bella!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0