username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il canto delle spighe di grano

Il vento urlava
nei campi deserti e silenti
sulle spighe piene di grano
Intonava un canto misterioso,
un inno d'amore,
pareva sentir una sinfonia di Chopin
dedicata alla scarna nuda terra.
Il cielo brillava d'oro
mentre la falce
recideva la figlia del sole
nell'intimo del cuore.
Intorno al raccolto
nel lago di paglia color fuoco
navigavano piccoli chicchi di grano
mentre raggi dorati
si diramavano nel tramonto.
Ed io in cerca di scintille di vita
restituivo al cuor dei vecchi mulini
i suoi infiniti canti

 

1
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 20/07/2015 19:09
    Ma che bravo che sei, ho la sensazione di esserci. Complimenti davvero!
  • Rocco Michele LETTINI il 27/02/2015 01:26
    Stupendamente emozionevole nella sua sublim poetica...

1 commenti:

  • anna marinelli il 27/02/2015 07:57
    È un meraviglioso inno alla Terra, al Cielo, ai Venti alla Madre Natura...