PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

E inizi a mancarmi di già

E così inizi a mancarmi di già,
come se daccapo ricominciassi una storia,
con gli stessi errori,
perché io non serbo memoria.

Per quanto abbia già misurato la voragine
dentro la quale potrei cadere
calcolato il costo dei danni e delle perdite
sono pronto a gettarmi senza paracadute.

Ne vale la pena?
Non so, ma per questo mi piace,
c'è del rischio!


E tu sai che so rischiare
anche in passato ho dimostrato di saper osare.

E come te
faccio a cazzotti
con quelli più piccoli di me,
mentre tu scandagli ogni angolo della mia anima buia.


E tu ti turbi:
il cuore,
il corpo
e la mente.

Io ti bacerei
bacerei
e bacerei
e anche tu...

E ti prego non sbattermi fuori
dalla tua vita, adesso, lo so che hai paura
anch'io ho paura,
ma sento che potrei buttarmi senza paracadute
che potrei perdere tutto,
e pagare a caro prezzo
un'eventuale solitudine.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 03/03/2015 16:30
    Molto intima e personale questa tua poesia e per questo molto passionale.

2 commenti:

  • Alessandro il 04/03/2015 21:18
    L'unione tra due anime gemelle può tessere un paracadute adatto a reggere gli urti e i vuoti dell'esistenza. Apprezzata
  • mariateresa morry il 03/03/2015 18:12
    Sono proprio i discorsi che si fa un innamorato/a nella sua mente, quando pensa come fare il passo e a dove lo porterà quel passo. Una specie di autoconvincimento, per essere convincente ed accettato. M'è piaciuta, soprattutto laddove scrivi..." sento che potrei perdere tutto e pagare a caro prezzo un'eventuale solitudine"... Non hai paura di soffrire e ti metti in gioco. Bravo davvero!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0