PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Le porte magiche

Le porte xè serate,
col girum, girum, gela;
e noi le verzaremo,
col girum, girum, già.


E noi le verzaremo
col girum, girum, gela;
e noi le verzaremo,
col girum, girum, già.

Le porte xè averte,
col girum, girum, gela;
le porte xè averte,
col girum, girum, già.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 08/03/2015 07:32
    la magiche porte si chiudono e si aprono con la stessa facilità .. basta un giro girotondo tondo danzato sulla cassa del morto..

    Verzare... ossia-n... fine dell'inverno.. togliere i cavolo volanti dall'orto con un colpo di remi... c'è chi dice di reni...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0