PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La noce

Giro e rigiro questa noce
nella tasca,
la sento calda nella mano
mai la stessa
così il mio pensiero attorno a te
io giro...
t' inseguo e non lo sai,
eppure immagino già domani
alla prima ombra spezzata del mattino
potrò raggiungerti dopo aver viaggiato
un'intera notte nella mia stanza.
La ricordo la stazione,
la rotonda con i taxi e le panchine.
Tutto conosco.
Ora nella tasca rigiro il mio pensiero
t'avrei raggiunto ovunque
come una piccola noce
che rotola dove la giri
nella mano.

 

1
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 10/03/2015 09:18
    un guscio di noce.. in un oceano di pensieri.. incantevole..
  • Verbena il 10/03/2015 02:18
    Bella metafora la noce nella mano come un pensiero che permane e rigira nella mente; non se ne vuole andare; ma è così oppure è la mano che la trattiene? Mi è molto piaciuto il contenuto di questa bella poesia. Brava
  • roberto caterina il 09/03/2015 18:22
    La noce metafora del cervello gira e rigira nella mano come i pensieri che non vogliono andare via... Gradita.

1 commenti:

  • agave il 09/03/2015 21:25
    i pensieri girano vorticosamente e difficilmente se ne vanno..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0