accedi   |   crea nuovo account

Riservato a lei

Vide
un tavolo con scritto

Riservato a lei

ma non vi era più posto
evidentemente i lei seduti erano troppi

per appendere un quadro di Degas non basta un chiodo
ci vuole anche una parete o una sembianza di casa

ci sono giorni
in cui vedendo il mondo
l'anima muore

poeti e pittori non hanno più voce e colori di danza

accompagnano la sopravvivenza dei loro figli alla scuola della ragione

 

0
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Nicola Lo Conte il 10/03/2015 15:20
    Né l'anima, né la speranza muoiono davvero, benché ci siano momenti bui in cui i sogni sembrano non avere più appigli.
  • Caterina Russotti il 10/03/2015 08:57
    Già Vincenzo, ci sono giorni e talvolta mesi nei quali pittori e poeti si prendono un periodo sabatico dove la musica e i colori sbiadiscono, ma poi l'estro si sveglia dal suo letargo poiché l'anima cerca la sua libertà ed allora si aggrappa fortemente all'arcobaleno. Incantevoli versi
  • Rocco Michele LETTINI il 10/03/2015 08:13
    Scuola della ragione o l'Istituto di poeti e pittori? Sensazionale Vincenzo...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0