accedi   |   crea nuovo account

"Il batterista"

Le coppie fluttuano,
lentamente
su dolci note.
Languide movenze
rubano
futuri piaceri.

Passionali fusioni
accendono i sensi
per volare poi!
Odio la musica lenta,
i balli degli anni sessanta.

Dall'alto del palco,
su,
in cima al trespolo,
ti guardo.
È un anno ormai,
sempre là,
seduta al tavolo riservato
sulla destra del night.

Le luci,
dipingono l'aria
con strani colori.
Vedo i tuoi occhi di fuoco
e il biancore dei denti.
Sorridi!

Il mio cuore sussulta
quando qualcuno ti invita a ballare.
Con garbo rifiuti;
mi guardi e sorridi!
Scarico i nervi
sulla pelle del rullante.
Basta con i lenti,
suono con foga musica rock.

Ti butti anche tu
nei balli di gruppo.
Scompari al mio sguardo!
Nella bolgia a tratti compari.
Ti muovi con grazia,
sorridi felice.
Mi chiedo: ma a chi?

Riprendo la musica lenta,
guardo con ansia il tuo posto;
è svanito il sorriso!
Mi prende uno strano tremore.
Sei lì!
Ti vedo fluttuare
su dolci note,
languida.

Coi sensi tesi
a rubare piaceri.
Ed Io,
compagno scordato
mi incazzo e mi sfogo
picchiando il rullante

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

26 commenti:

  • Ezio Grieco il 11/10/2007 21:36
    Ciao Eva
    ... vedi, tu, in un certo senso, addetta ai lavori, sei entrata nello spirito del post, giudicandolo "verosimile"
    te ne sono grato.
    Grazie
    mikelus
  • Ezio Grieco il 10/10/2007 11:06
    Ciao Augusto
    grazie di averla commentata e definita "simpatica"
    Un saluto
    mikelus
  • augusto villa il 10/10/2007 11:02
    Bella e molto simpatica questa poesia!...
    Simpatico e tenero il personaggio del batterista, un'anima in pena...(pena d'amore)... e poverino il rullante!!!
    Piaciuta!
  • Ezio Grieco il 09/10/2007 23:13
    Ciao Michelangelo
    .. grazie del bel commento
    mikelus
  • Michelangelo Cervellera il 09/10/2007 08:46
    Molto apprezzata, sembra di essere con te sul palco e suusultare con te. Michelangelo
  • Ezio Grieco il 08/10/2007 11:47
    Ciao Musa... vedi, questa è la vita... c'è chi, in un certo senso, approva lo scritto di un DILETTANTE, e c'è chi pretende che i post, debbano necessariamente essere composizioni POETICHE.
    Grazie del commento
    mikelus
  • Ezio Grieco il 08/10/2007 10:59
    Ciao L. A.
    Non è polemica, solo precisazione; se lo fosse, lasciamola cosi com'è, garbata.
    ... aveva, in un certo qual modo, una quadratura, e non avrei potuta postarla nei racconti, perchè racconto non è, se lo avessi fatto, probabilmente avresti commentato "non è un racconto" vabbè, lasciamo stare.
    ... benestante, per me=stare bene finanziariamente; e visto che lo sei, la fame che hai (per me lodevole)... di poesie(constatato che leggi di tutto e di tutti) spendi qualche soldino... vai in libreria... compra opere di POETI... sazierai il tuo... affanno!
    Su Pr, leggerai solo DILETTANTI.
    Ti saluto
    mikelus
  • Ezio Grieco il 08/10/2007 00:24
    Grazie Lettore Attento per il commento.
    ... ma, forse non sei così attento, visto che hai scambiato un raccontare una vicenda verosimile, in un componimento "poetico"
    ... devo dedurre che sei un benestante che vive di rendita, visto che di tempo te ne resta tanto da commentare, forse meglio dire schernire, tutti gli autori
    DILETTANTI di Pr.
    Ti saluto
    mikelus
  • Ezio Grieco il 07/10/2007 00:37
    Ciao Riccardone
    ... sono davvero un batterista... ed in parte quello che dici è vero.
    Grazie
    mikelus
  • Ezio Grieco il 07/10/2007 00:31
    Grazie Pierluigi
    ... potresti esserlo... tu!
    mikelus
  • Ezio Grieco il 07/10/2007 00:29
    Ciao Almina,
    ... mi fa piacere che ami un... collega
    ... non sempre il titolo soddisfa le... aspettative...
    ... l'importante è aver reso... l'idea...
    Grazie del commento
    mikelus
  • Ezio Grieco il 07/10/2007 00:25
    ciao Enrico, grazie... collega..
    mikelus
  • Riccardo Brumana il 06/10/2007 20:26
    mi chiedo se veramente suoni la batteria?!? chiedi ad un qualsiasi vero musicista, quando suoni, il tuo strumento diventa la tua donna, la prendi la suoni la fai vibrare e lei ti ricambia dandoti vibrazioni "sonore". in quel momento non chiedi-cerchi-vuoi altro, tanto meno una vera donna.
  • pierluigi ambrosini il 06/10/2007 15:02
    FUORI EPOCA
  • Anonimo il 06/10/2007 13:28
    Mi aspettavo di più dal titolo... sai amo un batterista!
    Poi la rileggo... e cerco di entrare nel tuo sentire... e sento il rullare... Si... hai reso l'idea. Ma mi aspettavo di più.
  • enrico ziohenry il 06/10/2007 12:14
    da batterista a batterista: il ritmo e l'andamento della vita, quelli non li possiamo decidere noi! Ne vale comunque la pena. Mi rivedo nella tua poesia, bravo.
  • Ezio Grieco il 05/10/2007 22:33
    Ciao Rob. C.
    ... ho tentato di raccontare qualcosa che accade... realmente... ad alcuni... batteristi.
    ... e grazie per aver detto che ci sono... riuscito.
    mikelus
  • Ezio Grieco il 05/10/2007 22:30
    Ciao Roberto
    ... si è gelosi... quando gli altri si divertono e tu lavori...
    Grazie del commento
    Clezio
  • Ezio Grieco il 05/10/2007 22:28
    Grazie Ekips
    ...è lo strumento più bello dei gruppi... per noi batteristi, siamo anche quelli che riescono a vedere tutto e tutti nei night o discoteche, siamo posizionati in alto rispetto agli altri.
    ... col tempo mi darai ragione.
    ciao... bel commento!
    clezio
  • roberto mestrone il 05/10/2007 17:36
    Passi di danza in balera visti da occhi (gelosi) sul palco.
    E più lenta e ''insidiosa'' è la musica, più rulla il tamburo...
    Bravo Michele!
    Ro
  • EKIPS _ il 05/10/2007 16:50
    L'ho apprezzata molto! Tra l'altro sono batterista (principiante) anch'io! Però amo la musica anni '60. Vabbè ma torniamo alla poesia. La definirei inebriante.. sembra d'essere lì con te! Bella atmosfera, belle immagini.
    Bravo!
    Un saluto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0