username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Artista

ARTISTA
C'è un lampo nel tuo sguardo penetrante,
un pensiero attraversa la tua fronte;
lavi le mani sporche alla tua fonte
e ti concentri attento e trepidante.
Per dar forma all 'idea.

La figura nell'ombra di una dea,
una finestra illumina il profilo
ne tratteggi le vesti a dritto filo
nel tono giallo chiaro di una tea
sfumato di pennello.

Un chiaro scuro, come di scalpello,
contrasta la bellezza in controluce;
tu la guardi e quel volto che riluce
esce da te dipinto e così bello
tra chiome inanellate.

Dal nulla con maestria le pennellate
con tocchi di colore e trasparenze,
han dato vita e nesso alle speranze
che nel tuo cuore sono cesellate
dI tua creatività.

Senti nell'arte tutta soavità,
la Natura ne ispira forme e tinte;
ma in te nascono nuove tue distinte
figure, affascinanti di beltà
per chi dell'arte è amante.

 

2
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessio magnaguagno il 13/03/2015 16:49
    Ricordo che anche Michelangelo era poeta, e anche lui prediligeva il sonetto, mi piace molto la forma dai voce al marmo, son sicuro che nel tuo petto ci sono meraviglie che tutti vogliono condividere
  • Anonimo il 13/03/2015 12:54
    Bello questo speciale sonetto, ben strutturato, rime azzeccate... un bel lavoro. Forse un sonetto caudato... o sbaglio?... reminescenze scolastiche, non ne ho più trovati nella vita reale...
  • Vincenzo Capitanucci il 13/03/2015 12:48
    tutto nasce da un lampo.. da un pensiero non tuo.. a cui dai la soavità o la durezza della tua forma espressiva.. Bellissima.. Verbena. per chi dell'arte e della bellezza è l'amante...

2 commenti:

  • Verbena il 13/03/2015 16:06
    Vincenzo posso descrivere un pensiero di pittore poiché io sono pittrice. Se vai in Face Book nel diario del mio profilo come Dorella Dignola) puoi vedere alcune mie opere. Grazie per le tue parole sempre molto piacevoli e confortanti.
  • Verbena il 13/03/2015 13:41
    Non è un sonetto è una forma poetica da me creata e si chiama Girotondo. - Il Sonetto è di quartine di endecasillabi ABAB ABAB oppure ABBA ABBA e di terzine CDE CDE oppure CDE EDC. Se è caudato chiude con un distico di endecasillabi a rima baciata ed un settenario; il Sonetto Elisabettiano rima con l'ultimo verso dell'ultima stanza che lo precede. Grazie comunque per il complimento

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0