PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Quattordici marzo

Oggi cerco ma non trovo
così, senza avviso
è arrivata signora malinconia
senso oscuro
solitudine

Ci son voli che raggelano
in tutto questo silenzio
le cornacchie
stridule volano in cerchio
oggi sento le forze svanire

Saranno i troppi sogni
andati a male
il tempo feroce
che passa
le invisibili sbarre
ma non c'è volo oggi
non c'è speranza

Bruciano terre
e uomini inermi
tutto diventa sempre più piccolo
questa vita
è solo un'inutile sogno

 

2
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • silvia leuzzi il 15/03/2015 09:34
    Ciro mio quanto simile è il mio stato d'animo, quanta amarezza, quanti desideri " pianti e sepolti dentro i mausolei " come direbbe Kavafis. La poesia malinconica ci unisce e questo forse il nostro sentirsi meglio dentro questi abiti stretti di segni grafici, è perché le parole ci confondono e per qualche attimo ci danno l'illusione di un orgasmo.
    Bella ti abbraccio e buona domenica
  • Vincenzo Capitanucci il 15/03/2015 06:43
    brucio terre.. e uomini inermi... troppi sogni andati a male.. molto bella Ciro.. a tracciar cerchi...

4 commenti:

  • ciro giordano il 16/03/2015 20:49
    Vincenzo... grazie
  • ciro giordano il 16/03/2015 20:43
    sono stati d'animo che la scrittura sembra eternare, ma sempre stati d'animo sono, che poi passano... Certo ogni tanto bisogna fare dei bilanci, come in questo caso, e non sono allegri... grazie Anna
  • ciro giordano il 16/03/2015 20:40
    È così Silvia, siamo vissuti in un'epoca con troppi sogni, e adesso ne paghiamo il prezzo... Il paragone coi nostri nonni però è ingiusto, avevano solo certezze in un mondo che sembrava non dovesse mai cambiare, ma poi, due guerre terribili, le distruzioni, i lutti diffusi, la fame... diciamo che la vita non è mai stata una passeggiata per nessuno, ti abbraccio
  • anna marinelli il 14/03/2015 18:36
    le aspettative della Vita quando crollano lasciano segni profondi... come questa tua malinconia e senso di sconfitta...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0