PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Morrte di un bimbo

Appena tu sbocciasti bianco giglio,
chinasti la corolla e poi reciso
nella torbida azione che ha diviso
ed oscurato il sole in un giaciglio.

Del firmamento tu eri dolce figlio,
nato nella tua casa con avviso,
crescevi con il pianto ed il sorriso,
fin quando non avvenne lo scompiglio.

Le lacrime piccine si asciugarono,
giocavi con la bambola e la palla,
amici del cortile si aggregarono.

All'albero fiorito si recarono.
Eri nel cielo azzurro un'alta stella
E tutti gli astri in cerchio si piegarono.

 

1
5 commenti     6 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

6 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Domiziana Gigliotti il 16/03/2015 13:06
    Un testo scritto con maestria e delicatezza. Molto intenso ed emozionante... lacrime che non si asciugheranno mai. Buon pomeriggio.
  • Stanislao Mounlisky il 16/03/2015 09:37
    un sonetto che canta il dolore più grande...
  • Paolo Villani il 16/03/2015 08:00
    Spero che questa poesia non abbia riferimenti autobiografici. La descrizione della morte di un bimbo ricordando i momenti felici con ottimi versi.
  • Rocco Michele LETTINI il 16/03/2015 07:51
    Un sonetto di dolore e... di amore materno infinito... LIETA SETTIMANA
  • roberto caterina il 16/03/2015 07:29
    Una poesia delicata, un dolore intimo da condividere...
  • Vincenzo Capitanucci il 16/03/2015 04:51
    Troppi gigli vengono recisi dai loro giacigli.. erano ciglia di stelle.. molto bella Verbena...

5 commenti:

  • Stanislao Mounlisky il 16/03/2015 13:36
    non sapevo che il titolo non si potesse cambiare
  • Verbena il 16/03/2015 10:26
    Si può correggere il testo ma non il titolo.
  • Verbena il 16/03/2015 10:24
    Stanislao me lo puoi suggerire tu un titolo più bello? Grazie.
  • Stanislao Mounlisky il 16/03/2015 09:38
    ti consiglio di correggere il titolo
  • Verbena il 16/03/2015 08:28
    Non è una mia esperienza ma quella di una cara amica!!! Fu un dramma dolorosissimo anche per tutti noi amici.
    Grazie per la vostra attenzione.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0