username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Spillicidio

Questo amore mi uccide,
trafiggendomi
non con sciabole
ma con mille affilati spilli
ed io ad ogni puntura,
ad ogni goccia di sangue,
ad ogni lamento mormorato,
ad ogni urlo straziante,
non posso che maledirti
e pregarti per averne ancora:
ancora sguardi lancinanti,
ancora sorrisi odiosi,
ancora spilli,
un altro spillo ancora,
e ti supplico
per soffrire
il più possibile,
senza mai morire,
per poter patire ancora,
per esser di nuovo trafitto
da mille altri spilli.

E già me ne vado
urlando il tuo nome,
cadendo riverso,
gli occhi ricoperti di spilli
che penetrano fino al cervello,
la bocca incrostata di parole
che sarebbero state tutte tue.

Addio.

 

0
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Arcturus il 21/03/2015 17:14
    Debbo dire azzeccato il riferimento di Silvia ad un assolo di chitarra. Versi brevi, parole ripetute a significare anche l'ossessione di questo amore. Personalmente avrei, in alcuni punti, scelto altre parole, anche per questione di metrica, ma le scelte poetiche non si discutono.
    La poesia potrebbe essere adattata anche come testo per una canzone. This love kills me...
  • Verbena il 18/03/2015 06:12
    Versi brevi, come suoni su tasti di pianoforte che accompagna il lento lamento, cantico di dolore di sofferenza, lo stillicidio di mille ferite, di mille umiliazioni che vivaddio finiscono in un "addio" !
  • silvia leuzzi il 17/03/2015 12:48
    Struggente, lacerata, come un assolo di chitarra di quelli che ti rizzano i peli. Ehi Joe ti direbbe il buon Hendrix c'hai dato dentro alla grande. Bellissima abbraccione

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0