PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tesoro nascosto

Lo capitan s'appresta
l'ancora ad abbordar,
e a bordo d'osservanza resta,
e a niuno importanza dar;

l'equipaggio in fretta va
e a volo la nave lascia,
seppur qualcosa ne la stiva
dimenticato han, seppur floscia;

affondata e senza spere,
quel qualcosa fore vene,
de brillanti a più carati,

a lo sole luccicano ancora,
seppur co' la melma intorno,
piena n'è n'antica anfora.

 

2
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 19/03/2015 08:00
    UN SONETTO FIGLIO DELLA TUA CRETIVITA'...
    PIACEVOLE E... VERO...
  • Vincenzo Capitanucci il 19/03/2015 05:30
    non dimenticate nella stiva del corpo ... il vostro tesoro nascosto.. bravo Don.. bisogna trovarlo prima di scendere dalla nave..

1 commenti:

  • silvana capelli il 19/03/2015 16:24
    S'accorgeranno si de l'anfora, in fondo al mare, perché colma di scintillanti perle, mentre sono senza valori i cuori fermi de l'umane persone quelle, sono inutili gerle.
    Quanto disinteresse per l'umanità!
    Capi senza valore.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0