username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Al crepuscolo

Al crepuscolo,
tra cielo e terra, gioia e dolore.
Nell'aria parole e foglie sparse,
poi dai versi le poesie
e fantasie, del tempo andato già.
Piange ormai di rosso il giorno
andrà di là dal mondo,
vola il passero d'intorno
che il nido troverà.
S'accendono le luci
e s'addensano gli odori,
s'acquietano gli ardori
dell'incanto giovanil.
Sola brucia la candela,
e l'orizzonte sfuma
poi il ciel tutto s'annera.

Ed ecco serena arriva
fuggevole la sera.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Ellebi il 26/03/2015 20:50
    Apprezzata questa composizione nel segno della serenità. Un saluto
  • Arcturus il 26/03/2015 18:57
    Debbo evitare la rima perché non sono capace o perché a te non piace?
    (stavolta la rima è involontaria)
  • eurofederico il 26/03/2015 18:24
    carina, ma - se posso permettermi - evita la rima!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0