username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Uomo! Invecchia felice!

Non sei più giovane - corri su strade sterrate
Lei sa bene che la ami e la pensi
Ricordi nella mente più oscura
quando andavi da lei - facevate tremare il cielo
Lei che era pazza di te lei che però sa dire basta
Questi ricordi hanno percorso molta strada
ma oltre i confini della terra non possono volare
Se ti poni controvento senti ancora il suo profumo sul viso
Senti pulsare le labbra che lei ti morsicava e adagi la mano
sulla bocca per toccare la cicatrice di un bacio
Vorresti ancora con forza affondare nella tua voglia
e percorrere il tuo corpo che si accende da solo
Calmarlo pensando a lei
Smetterà di cercarti come ogni donna nel suo orgoglio
la scacci nel corpo e nell'anima
adesso che ancora la tieni delle tasche
ma quando sparirà sarai vecchio davvero

 

l'autore Sabrina C. P. ha riportato queste note sull'opera

Tributo a Catullo


1
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 29/03/2015 08:36
    la cicatrice di un bacio mai guarito.. sarà la Tua vecchiaia.. molto bella Sabrina.

6 commenti:

  • Marco Galvagni il 07/06/2015 21:44
    Bella e ben costruita questa poesia che esorta a cogliere l'attimo fuggente prima che sia troppo tardi.
  • Rocco Michele LETTINI il 31/03/2015 09:50
    Fantastico dal tuo pensare... Diligente Sabry
  • Sabrina C. P. il 29/03/2015 14:59
    Grazie...
  • Giuseppe Bellanca il 29/03/2015 13:46
    Le cictrici sono come le rughe, raccontano ambedue una storia come il tuo tributo a Catullo...
  • Sabrina C. P. il 28/03/2015 21:10
    Tributo a Catullo
  • Sabrina C. P. il 28/03/2015 19:39
    Mi scuso per le correzioni fatte ad opera pubblicata ma io scrivo d'impulso... poi trovo man mano refusetti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0