username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Desiderati movimenti

Ardente
È il tuo seno
Che cade
Lieve
Sul mio petto.
Mi basta
Un solo mio tatto
E ti prendo tutta.
Fugge
Il freddo,
Poichè la tua mano
Lo ha cacciato,
Posando
Sul tuo fianco
Il mio braccio
Che in quell'istante
Conosce
Il vocabolo
Dei prati.
È alto il tuo sguardo
Che fissa
Il Mio basso ciglio,
E c'è miscela
Di passione.
È il momento
Dell'io tuo
E tu mia
Di tutti i nostri giorni!
Ogni sera.
Ogni notte.
Mescolando
Calore,
Gustare
Le proprie salive,
Bagnando
L'uno verso l'altra.
L'intimità
Diviene estrema,
L'intimità è amore.
È l'amore che c'è
Nei nostri
Desiderati
Movimenti.

 

1
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Verbena il 30/03/2015 22:26
    Forti e dolcissimi versi che coinvolgono e rendono partecipe il lettore che ne ammira la bellezza. Complimenti
  • Vincenzo Capitanucci il 30/03/2015 16:26
    molto bella Francesca.. ci rimane da capire e questo passaggio mi piace molto.. .. Il mio braccio
    in quell'istante
    Conosce
    Il vocabolo
    Dei prati... sarà distendersi.. sarà fiorire.. o altro..

3 commenti:

  • Sabrina C. P. il 30/03/2015 20:45
    una poesia molto erotica ma molto raffinata... sembra un fiore
  • francesco contardi il 30/03/2015 16:29
    Caro Vincenzo e stendere ogni parte del proprio corpo su di lei, dove, appunto, fiorisce nell atto d'amore la voce della primavera!
  • Vincenzo Capitanucci il 30/03/2015 16:28
    Scusa Francesco.. mi è sfuggito un femminile..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0