accedi   |   crea nuovo account

Poetico motore

Vai, pilota,
una meta audace,
prestigiosa, ambita
ti attende.
Vai,
raggiungi il futuro,
che in attimi guizzanti,
frenetici
diviene presente, passato,
più nulla, soltanto ricordo.
È musica, è poesia
il tuo motore,
che ronza, sibila,
suda, percuote,
romba, ruggisce, impazzisce
e fa impazzire, sconvolge,
ma strada conquista e cuori.
Vai, pilota,
dove il vento è più vento,
lo spazio è meno spazio,
il cuore è più cuore,
il sangue è più sangue.
Vai, pilota,
assapora emozioni e fremiti
a noi preclusi,
solo a te riservati,
soltanto a te,
baciato dalla gloria,
dalla vittoria.
Vai, Valentino!

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • roberto caterina il 31/03/2015 07:40
    Rassomiglia un po' ad una canzone (tipo vai Girardengo grande campione). Gradevole...

2 commenti:

  • Mario Olimpieri il 31/03/2015 12:27
    Un grazie agli amici Ellebi e Roberto, che hanno condiviso l'entusiasmo per la vittoria di Valentino.
  • Ellebi il 30/03/2015 22:32
    Bravo, bella poesia dedicata al Valentino vincitore, io ne approfitto di questa tua e la dedico anche a Vettel (spero sia scritto giusto). Un saluto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0