PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

C c

Un bimbo che cresce con la musica
e l'ascolta con delle cuffie enormi
È il figlio che non abbiamo
avuto
Tra mille desideri
incertezze
esitazioni
Quando l'azzurro è finalmente arrivato
l'estate un breve tutto
ha posto un confine
immaginario

e il nostro circolo virtuoso o vizioso che fosse
aperto in qualche punto
non ha trovato di meglio
che affidarsi ad un vecchio rebus
per dire al
cervello cosciente
c c
se mi cerchi non ci sono.

 

2
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 04/04/2015 06:40
    quanti CC.. centimetri cubici mi dovrò iniettare per capire E-MC2 o forse sarebbe meglio quanti cl di cielo.. per avere una coscienza corrente ... perché finché mi cerchi.. io non ci sono..
  • Rocco Michele LETTINI il 03/04/2015 16:44
    un intenso e diligente verseggio... la chiusa lo testimonia encomiabilmente... BUONA PASQUA ROBERTO

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0