PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Uno sguardo dal cielo

Il turbine nerastro in aria cupo,
improvviso si abbatte sulle case;
sradica piante e le anime pervase
di terrore, protese sul dirupo.

Mani aggrappate al seno della madre
che domina la Terra e la sostiene;
lo sguardo suo amoroso si mantiene
fermo sulle sventure, come squadre

di guerrieri che lottano col male
distruttore di vita e di bontà.
Il mondo geme senza verità,
soccombe tra le fauci d'animale.

Ma giunge poi l'azzurro cielo in cuore,
si acquieta l'ansia e il panico; sorride
la Madre che ha salvato e il mondo irride
colei che sempre abbraccia con amore.

Rifugio dell'umana sofferenza;
esprime sempre tenera dolcezza,
le sue lacrime il mondo le disprezza
ma mai riesce scalfir la sua pazienza.

 

1
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 09/04/2015 07:45
    Riflessioni incisive sul conflitto tra il bene ed il male e gli atteggiamenti spesso adoperati incoerentemente con la realtà che circonda l'essere umano. Per fortuna, dal Cielo, sempre giunge l'insperato aiuto. Contenuto molto significativo!
  • Don Pompeo Mongiello il 09/04/2015 07:28
    Un serto dovuto e sincero per tua sublime!
  • Vincenzo Capitanucci il 09/04/2015 04:47
    Case pervase da un cupo dirupo... Mani aggrappate al seno della madre
    che domina la Terra e in Amore la sostiene... bellissima Verbena.. mi giunge poi il cielo... in cuore...

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0