accedi   |   crea nuovo account

Il ricordo di M

D'anni trascorsi ha M.
il ricordo del mare
quando il treno scendeva dolcemente
verso la baia di Vietri
e cercava il vento tra gli Dei.
Rimane la sua voce che parla dell'antico
e rivede nel semplice l'affetto
non perduto
ma sognato ancora insieme.

 

4
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 09/04/2015 11:27
    L'Antica Marcina.. e mentre scendevo verso il mare.. sentivo il vento degli antichi Dei.. accompagnarmi..
  • Rocco Michele LETTINI il 09/04/2015 10:34
    L'affetto non muore... è alimentato da un sogno eterno...

2 commenti:

  • Dora Forino il 09/04/2015 12:03
    Nel ricordo antico, ritornano immagini del mare
    nella baia di Vietri e anche la sua voce,
    che parla dell'antico, rivedendo un affetto che non muore mai!
    Gradita!
  • Ugo Mastrogiovanni il 09/04/2015 10:49
    L'istantanea di un tempo incantato, una delicata e attraente rimembranza.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0