accedi   |   crea nuovo account

La mensa dei maschi

Mi sono sempre servita
alla mensa dei maschi,
perché cibi per me
son sempre stati pochi,
solo vestiti e crinoline
perché le donne sono cretine,
magari puttane da strapazzare,
angoli bui da profanare.

Mi sono sempre servita
alla mensa dei maschi,
preferivo quei pasti,
magari sciatti e mesti,
che però,
argomentavano da tosti.

Erano solo quattro fessi,
che ci gravavano sulle spalle,
come fossero grossi massi
precipitati come sassi.
E ci hanno sottomesse,
fra lenzuola e crinoline
come se fossimo tutte
un po' puttane e un po' cretine.

 

3
8 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • frivolous b. il 06/05/2015 15:40
    davvero una grande poesia di "protesta" , fa riflettere e molto... bravissima!
  • Don Pompeo Mongiello il 02/05/2015 17:10
    La trovo esagerata, perché io ho ad es. gran rispetto per le donne tutte, e non le trovo né cretine, né puttane, la maggior parte.
  • Rocco Michele LETTINI il 10/04/2015 08:15
    Leggo tutta la tua forza combattiva di donna stremata...

8 commenti:

  • silvia leuzzi il 07/05/2015 13:12
    Grazie Fri, sono contenta che ti sia piaciuta. Pompeo caro, mi sembra di non averti risposto e mi scuso per il ritardo. Caro amico non leggere questa poesia come fosse un'agguerrita polemica con gli uomini. Io vi adoro solo perché siete uomini ma la mia querelle era di tipo esclusivamente artistico letterario. Non so a chi ho detto che a breve farò uno studio su tutte le poetesse e scrittrici donna nella storia, perché la nostra formazione è stata incentrata tutta su poeti e scrittori e mai il contrario. Il fattore economico per le donne è stato determinante, quindi nessun'acrimonia verso di voi
  • silvia leuzzi il 11/04/2015 13:34
    Caro Duliano ti ringrazio per il tuo commento e soprattutto per essere un Uomo con la U maiuscola, come lo è il mio compagno e per fortuna tanti uomini. La poesia però non va interpretata solo in senso letterale o almeno non solo in quello. Io quando l'ho pensata non avevo in mente la condizione delle donne ma la cultura letteraria e non nella quale siamo cresciute, o almeno sono, che ha fatto degli uomini il nostro punto di riferimento. Forse è solo una mia impressione dovuta al fatto che sono cresciuta con mio padre, perché mia madre si è ammalata che ero piccola, ma il mio traguardo non era me stessa ma quel me stesso, che non è stato facile scrollarsi di dosso. Ciao è stato un piacere conoscerti ti leggerò al più presto.
  • Anonimo il 10/04/2015 18:17
    È una versione parziale, se pur vera, dei maschi di un certo tipo, italiano o no... altri sono pure peggio. la donna deve lottare ma anche saper scegliere... chi sceglie un uomo che la reputa cretina, un po' lo è davvero... certo è vittima, ma cretina rimane. Non è una scusante per quei maschi... il maschilismo è da combattere, e i più adatti a farlo sono i maschi stessi. Una volta sono andato in Calabria e il gestore di un negozio di alimentari ha avuto la bella idea di dirmi una frase del genere: voi Svizzeri non siete uomini... e solo perché seguivo i consigli della mia ragazza per gli acquisti. bene... gli ho insegnato l'educazione... questo dovremmo fare noi uomini, invece voi donne dovreste sì lottare, ma anticipatamente, non dopo aver scelto di vivere con un maschilista... poi la poesia è pure bella, non dico di no, ma solo perché è diretta e colpisce con forza.
  • silvia leuzzi il 10/04/2015 14:22
    Grazie, grazie davvero sono commossa per i vostri commenti e quel che più apprezzo sono quelli dei compagni che pur vivendo un'altra condizione sono fratelli nella condivisione di un dramma che le donne si portano dentro e dal quale sembra non riescano a sfuggire. Grazie Rocco, Chira, Virginia, Stanislao ( che hai scritto cose commoventi davvero ), il grande Vincent i cui commenti mi onorano. Un abbraccio forte a tutti voi
  • Chira il 10/04/2015 09:45
    Anche in altri tuoi versi sembra non ti prenda troppo "sul serio" ma invece... miri, colpisci e affondi. Forte Silvia!
    Chiara
  • virginia poggi il 10/04/2015 08:56
    ... da donna a donna, meravigliosa... semplicemente disarmante...
  • Stanislao Mounlisky il 10/04/2015 08:50
    Per le donne è dura, oggi come non mai... sono forti le donne, sono toste, tostissime, cadono e si rialzano tante di quelle volte... ma ciò non consola... e la soluzione di usare le mense dei maschi, o anche i cessi dei maschi, può essere solo un ripiego provvisorio...
    Io non conosco la soluzione a questo dramma. In questo mondo secondo me non c'è...
  • vincent corbo il 10/04/2015 07:59
    Questa tua possiede la forza di una valanga.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0