PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Abbandono

Rami spezzati, piante divelte,
tralci rotti, fiori traditi,
recisi, negati al bacio del sole,
boccioli appassiti.
Un fiume di sassi sul regno del prato.
Fronde sospese all’ultima attesa,
ingiallite, sbriciolate dal vento.
Odoroso di fiori, dominio di corolle,
ora di cardi e di gramigna il regno,
Avanza il rovo sui muri di muschio soffocati.
Serre e stufe non sono:
dove la vita un dì oggi si langue.
Digrigna il ramarro sul misero abbandono.
Vacilla il corvo sul ramo incerto
antenato di rose.
Malfermi silenzi vagano
sfiorando vivai di morte.
Asparagi rimboschiti,
gerani ricurvi ed ingialliti.
Vagano a consolar leggere
vasi di ciclamini spenti,
giacinti sfioriti,
selvagge orchidee morenti.
Piange dolcezza la mimosa antica
tristi baragge lambisce.
La quercia eterna freme,
il palmizio altissimo barcolla
tutto finisce,
geme infinito spiacevole abbandono.
(1962)

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • marco moresco il 15/10/2007 12:59
    un giardino in abbandono metafora, forse, di altri abbandoni, poesia di grande atmosfera
  • francesco scolaro il 15/10/2007 12:37
    Ritmo coinvolgente ed incalzante che appassiona il lettore. Bravissimo
  • Cinzia Gargiulo il 13/10/2007 20:23
    Condivido l'opinione di Giovanni, sembra di trovarsi dinanzi ad uno splendido quadro della natura di cui si riescono a percepire anche gli odori...
  • Aranel_75 il 11/10/2007 13:13
    Complimenti le tue parole rendono esattamente l'atmosfera e le immagini di abbandono da te descritte in forma dolce e poetica.
  • Giovanni... il 10/10/2007 20:33
    Direi che hai dipinto un meraviglioso quadro nel quale si percepiscono i profumi della natura.
    Bravissimo….
  • Antonietta Di Costanzo il 10/10/2007 18:41
    Bellissima molto toccante, descrivi un posto a te molto caro per come lo esponi sembra di vedere un quadro.. in uno stato di abbandono totale..
  • roberto mestrone il 10/10/2007 12:57
    Meravigliosi immagini di una natura che... palpita, con i suoi odori, i suoi colori... che si abbandona e che muore.
    Bravissimo Ugo!
    Ro
  • EKIPS _ il 10/10/2007 02:40
    Ottima! Magistrale la scelta di ogni singola parola; bellissime le immagini! Complimenti.
    Un saluto cordiale.
  • sara rota il 09/10/2007 20:08
    Mi piacciono le poesie che parlano di animali e natura... bravo Ugo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0