username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Le tue lacrime.

Le margherite, il sole e il cielo terso
ci invitavano a inseguir le rondini
e mentre scrutavo la rotta del destino
il tuo pianto irruppe nel sorriso della natura.

Che cosa avrei potuto dirti
senza conoscere il movente
ai miei occhi però le tue lacrime
conferivano grande dignità e bellezza.

 

0
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Carmine Impagnatiello il 15/04/2015 19:52
    Le lacrime delle donne ricordano quelle delle madri che soffrono, anche se sono lo specchio di una grande dignità. Non bisogna mai far soffrire una donna. Mi piace il verso" il tuo pianto irruppe il sorriso della natura". Scusami, ma non sarebbe meglio aver scritto -irruppe nel sorriso della natura-? Mi sbaglierò, scusami assai.

2 commenti:

  • Fabio Mancini il 16/04/2015 13:35
    Grazie, Carmine. Anche a me non suonava bene. Ciao, Fabio.
  • Ellebi il 15/04/2015 12:45
    Ottima composizione, le lacrime segnalano sempre un'emozione profonda, che non si può disattendere. Un saluto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0