PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Daccapo

Ci siamo incontrati, piaciuti
e poi lasciati
ci siamo amati
ma anche tanto odiati
ci siamo presi a pugni e a strilli in faccia,
per riempire il silenzio della solitudine,
per l'inquietudine di dover vivere tutto daccapo.

A volte ci siamo sopportati
spesso non capiti
ci siamo persi
su per orribili salite.

Ignorati quasi da farci male,
inginocchiati a chiederci perdono
con l'inquietudine di dover ripetere tutto daccapo.

Ci siamo trombati,
bruciati tutto,
siamo diventati due buoni amici
con l'inquietudine di vivere tutto daccapo.

 

4
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • antonina il 22/05/2015 12:37
    La consapevolezza del ritmo circolare della vita, fatta di alti e bassi, di vita e di morte.. si finisce e poi si riparte. Ammiro la capacità che hai di trasformare i pensieri in parole, con la stessa vibrazione con cui li vivi. Complimenti!
  • eurofederico il 15/04/2015 17:17
    nel nostro mondo la vita e' tutta un ricominciare, purtroppo un ricominciare con la consapevolezza che finira'ancora, per poi ricominciare ed ubriacarci di amore, pur nella consapevolezza che l'amore e' solo un nostro bisogno,

1 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 15/04/2015 17:42
    è splendida Frivolus.. un canto di vita.. il canto dell'inquietudine che ci abita e ci tormenta..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0